LE INTOLLERANZE ALIMENTARI NELL'ANIMALE

ISTITUTO FAUNO | Allergie alimentari

CAUSE, SINTOMI E RIMEDI NATURALI

Negli ultimi anni sono aumentate vertiginosamente le manifestazioni allergiche nell’animale domestico.

I cani e i gatti sembrano essere più colpiti da questo problema rispetto al cavallo e ad altri piccoli animali da compagnia.

Si stima che il 10% delle allergie nell’animale sia di origine alimentare, e solitamente si è allergici a più di una sostanza. Le cause dell’allergia sono multifattoriali, in parte di natura genetica ed in parte legate all’ambiente, ma è l’esposizione all’allergene a scatenare la sintomatologia.

Gli allergeni alimentari più comuni sono le carni di manzo, pollo, coniglio, il latte, le uova, il pesce, il grano, la soia e il mais.

Alcune ricerche indagano sulla possibilità che l’utilizzo di cibo industriale, farmaci antibiotici ed alcune molecole antinfiammatorie steroidee, se somministrati all’animale nel primo anno di vita (o comunque ripetutamente come nel caso del cibo), possano indebolire l’equilibrio della flora batterica intestinale. Dato che l’intestino è il più importante organo difensivo dell’organismo, questo potrebbe essere uno dei fattori predisponenti alle allergie.

Come si manifestano le allergie alimentari nell’animale?

I principali segni includono dermatiti, prurito non stagionale, otite, piodermite ricorrente e problemi alla cute e al mantello. Alcuni soggetti presentano segni gastrointestinali come vomito, diarrea, flatulenza e difficoltà digestive. Nel gatto anche il granuloma eosinofilo potrebbe avere un’origine alimentare.

Come si possono individuare le allergie alimentari?

Nonostante esistano diversi test di laboratorio, effettuati con prelievo di sangue, ma anche inoculando sulla cute piccole quantità di allergeni, l’unico modo per essere certi che l’animale sia davvero allergico ad un alimento, è quello di procedere con una dieta ad eliminazione. Una volta individuato, potrà essere eliminato dalla ciotola per un certo periodo e poi reintrodotto occasionalmente, ed in piccole dosi fino a verificare che possa essere nuovamente tollerato dall’organismo. Alcune forme di allergia alimentare si risolvono in questo modo senza conseguenze spiacevoli per l’animale.

Ci sono rimedi naturali che possono essere d’aiuto?

Sono numerosi i rimedi naturali che possono sostenere l’animale allergico, sia per la loro azione antiallergica che per il ripristino dell’equilibrio dell’eubiosi intestinale e del sistema immunitario. Alcuni preparati a base di erbe officinali possono essere mischiati direttamente al cibo, così pure alcuni funghi terapeutici, alghe e probiotici adatti alla specie.